Migranti: Laurent, storia di coraggio e dolore

La storia di un ragazzino ivoriano che nel tentativo di raggiungere la Francia si è nascosto nel vano del carrello di un aereo ed è arrivato assiderato a Parigi ha suscitato sgomento, dolore e indignazione. In questo post l’insegnante volontaria, Letizia, ci fa riflettere su questa storia di coraggio ma anche id immenso dolore.

Leggi il seguito

Un amore multiculturale

Zea Rehman è pakistano ed è arrivato in Italia quando aveva 12 anni. Dal 2009 vive a Senigallia. Qui ha frequentato l’istituto alberghiero e ha incontrato Federica: coetanea, italiana. In questo racconto ci porta per mano tra le difficoltà di una storia d’amore tormentata a causa della contrarietà della sua famiglia d’origine.

Leggi il seguito

Libri: Una scuola senza muri

Letture: i consigli de I Quaderni della Penny Wirton. Eraldo Affinati, scrittore e fondatore della Penny Wirton, scuola gratuita d’italiano per migranti, consiglia il libro di Laura Bosio “Una scuola senza muri”

Leggi il seguito

Eritrea: Pietros, fiore è uguale qui e a casa mia

E’ nato in Eritrea, ha ventisette anni e parla tre lingue: inglese, tigrino e amarico. Lui è Pietros Eyob, uno studente della scuola Penny Wirton di Roma ospitato in uno Sprar della Capitale. Qui ci ci spiega che universali sono le relazioni umane ma anche alcune parole come “fiore”.

Leggi il seguito

Bouba: dal Mali alla laurea in Italia

A luglio scorso i media hanno parlato molto di un ragazzo di 32 anni che si è laureato in Sardegna. Ne hanno parlato perché Bakari Coulibaly, che gli amici chiamano Bouba, è stato il primo laureato dell’Università di Sassari tra coloro che sono titolari di programmi di protezione internazionale per il diritto allo studio.

Leggi il seguito